3 Ottobre 2015

Sintomi del diabete nel gatto

L'aumento di fame e di sete sono tra i sintomi del diabete felino

I sintomi principali del diabete felino sono:

  • Aumento della quantità delle urine (poliuria): gli alti livelli di glucosio vengono espulsi dall’organismo attraverso le urine e per questo ne vengono prodotte di più.
  • Aumento della sete (polidipsia): per compensare la perdita di liquidi dovuta all’aumentata produzione di urine.
  • Perdita di peso
  • Aumento dell’appetito (polifagia): non sempre presente, ma alcuni gatti diventano voraci.

La gravità di questi sintomi può variare a seconda del soggetto e alcuni possono essere più evidenti di altri. Altri sintomi possono essere:

  • Ingrossamento del fegato (epatomegalia) che può essere evidente ad un esame veterinario.
  • Mantello rovinato, arruffato
  • Debolezza, specialmente alle zampe posteriori causata da neuropatie diabetiche (posizione plantigrada).
  • Il diabete può predisporre il gatto a cistiti batteriche, perciò possano mostrare segni di infezioni della vescica (sforzo durante la minzione, sangue nelle urine)

Diagnosticare il diabete nel gatto può essere difficile in quanto i gatti possono avere valori alti di glucosio nel sangue anche solo per stress. Inoltre i segni più comuni del diabete, come polidipsia e poliuria, possono essere presenti in altri disturbi che affliggono i gatti anziani come l’ipertiroidismo o insufficienza renale cronica.

Diagnosi del diabete felino

Il diabete nel gatto viene diagnosticato sulla base dei sintomi, visita da parte del veterinario, esame delle urine e del sangue con persistente presenza di alti valori di glucosio. Per identificare se l’iperglicemia è persistente, è utile eseguire il test della fruttosamina, una proteina sierica glicosilata che è presente in quantità elevate quando la concentrazione di glucosio nel sangue è persistentemente elevata.

Una volta diagnosticato, il diabete va immediatamente curato. Il diabete non trattato nel gatto può aggravarsi comportando una grave complicazione chiamata chetoacidosi diabetica. In questa situazione il gatto può diventare estremamente depresso con sintomi quali vomito, diarrea, anoressia e collasso. In presenza di questi sintomi è necessario rivolgersi immediatamente al proprio veterinario.

Come si cura un gatto diabetico

Il diabete nel gatto si cura con l’insulina.

Se hai letto: il diabete nel gatto: cos’è e quali sono le cause e il diabete felino in parole povere ormai saprai che il tuo gatto non riesce a produrre correttamente l’insulina. Per questo motivo è necessario fornire al suo organismo l’insulina che gli serve per metabolizzare correttamente gli zuccheri.

Leggi Cura e terapia del diabete felino e scopri come potrai prenderti cura del tuo gatto diabetico.