Tight Regulation: cura del diabete nel gatto

Il protocollo Tight Regulation (TR) è stato sviluppato dai membri del Forum tedesco Diabetes-Katzen. Il protocollo è stato poi pubblicato sul Journal of Feline Medicine and Surgery.

Il protocollo TR è stato testato su 55 gatti diabetici con insulina glargine (Lantus) e in 18 gatti diabetici con insulina detemir (Levemir) dai membri del forum tedesco Diabetes-Katzen. I proprietari dei gatti misuravano la glicemia in media 5 volte al giorno e regolavano la dose di insulina in base al protocollo. Nel gruppo si è raggiunto un tasso complessivo di remissione del 64%. Tassi di remissione significativamente più elevati sono stati osservati nei gatti in cui era stato raggiunto un buon controllo glicemico subito dopo la diagnosi: l’84% dei gatti che hanno iniziato il protocollo entro 6 mesi dalla diagnosi è andato in remissione e solo il 35% dei gatti che hanno iniziato dopo più di 6 mesi dalla diagnosi.

Il protocollo TR prevede la somministrazione di insulina (Lantus o Levemir) due volte al giorno a distanza di 12 ore. Si tratta di un insieme di linee guida che forniscono un ottimo punto di partenza, ma che potrebbero richiedere piccoli aggiustamenti su misura per il tuo micio, una volta che avrai acquisito maggiore esperienza su come reagisce all’insulina e al cibo.

Requisiti per seguire il protocollo TR

  • Il gatto deve essere monitorato da vicino i primi tre giorni che si inizia la somministrazione di Lantus o Levemir. Bisognerebbe controllare i livelli della glicemia almeno ogni tre ore e potrebbero essere necessarie misurazioni aggiuntive
  • Bisognerà controllare la glicemia del micio più volte al giorno.
  • Impara a riconoscere i sintomi dell’ipoglicemia e prepara un kit di pronto soccorso per l’ipoglicemia.
  • Usa siringhe U100 da 0,3 cl tarate per poter dosare le mezze unità
  • Alimenta il tuo gatto con cibo a basso contenuto di carboidrati
  • Dai al tuo gatto piccoli pasti durante la giornata. Alcuni gattini si adattano bene all’alimentazione libera. [/list]

Molti utenti del forum americano felinediabetes.com hanno avuto esito positivo seguendo il protocollo TR negli ultimi anni. Queste linee guida “generali” sono formulate dagli utenti del suddetto forum.

Linee guida generali

Dose iniziale

La dose iniziale viene determinata a partire dal peso secondo la seguente formula: 0,25 unità per kg di peso [b]ideale[/b] del gatto.
Se il micio è sottopeso si utilizzano 0,25 unità per kg di peso effettivo del gattino.
Se il gatto è stato trattato in precedenza con un altro tipo di insulina, la dose iniziale deve essere aumentata o diminuita, prendendo in considerazione i dati precedenti

  • Mantieni la dose di partenza per 5 – 7 giorni (10 – 14 cicli consecutivi) a meno che i numeri non dicano il contrario. Se il tuo gatto presenta curve alte e piatte o è incline ai chetoni puoi decidere di aumentare la dose iniziale dopo 3 giorni (6 cicli consecutivi).
  • Mantieni ogni dose successiva per un minimo di 3 giorni (6 cicli consecutivi) a meno che il micio non guadagna una riduzione (vedi: Ridurre la dose).
  • Le correzioni alle dosi si basano sul nadir con solo qualche considerazione ai numeri pre-puntura.

Aumentare la dose

  • Tieni la dose per 3 – 5 giorni (6 – 10 cicli consecutivi) se il nadir è inferiore a 200 prima di aumentare la dose di 0,25 unità.
    • se il tuo gatto non è abituato ai numeri inferiori a 200, si raccomanda di tenere la dose per almeno 8-10 cicli prima di aumentare.
    • quando il tuo gatto inizia a vedere nadir sotto i 100, mantieni la dose per almeno 10 cicli prima di aumentare.
  • Dopo 3 giorni (6 cicli consecutivi)
    • se i nadir sono maggiore di 200, ma inferiori a 300 aumentare la dose di 0,25 unità.
    • se i nadir sono superiori a 300 aumentare la dose di 0,5 unità. [/list][/list]

Ridurre la dose

Se il micio scende al di sotto dei 50 riduci la dose di 0,25 unità. Se il gatto solitamente non regge bene le riduzioni o se le riduzioni sono vicine tra loro, riduci la dose soltanto di qualche goccia invece che completamente. In alternativa, per ciascuna riduzione di dose, cerca di assicurarti che il micio mantenga i numeri nel range di normalità per sette giorni prima di ridurre ulteriormente la dose.

  • Mi raccomando non indugiare nel caso la glicemia del tuo micio precipiti tra i 20mg/dl e i 30 mg/dl. Chiedi consiglio immediatamente sul forum!
  • Sotto i 40 si raccomanda una riduzione piena, salvo rarissime eccezioni per chi ha raccolto moltissimi dati sul comportamento della glicemia del proprio gatto e la risposta ad insulina e cibo.
  • I padroni dei gatti ad “alto dosaggio” possono avere la necessità di ridurre un po’ di più.
  • Se una riduzione fallisce tornate subito all’ultima dose valida non appena vedete impennare i numeri. Attenzione che l’ultima dose valida non è quella che ha portato i valori sotto i 40. In questo caso trovate una dose intermedia tra quella che ha portato i valori troppo giù e l’attuale.

Prima di interrompere completamente l’insulina, cerca di ridurre la dose da 0,25 iu a 0,1 iu, In seguito effettua una prova di due settimane senza insulina in cui ti dovrai aspettare numeri sotto i 100 con solo pochi numeri tra 100 e 120.

Remissione

Se il tuo gatto è stato 14 giorni senza insulina e con valori del glucosio normali, inizia la fase di remissione. La maggior parte dei gatti è in grado di mantenere i valori nel range di normalità (50-80 mg/dl), con occasionali valori superiori o inferiori. Non smettere di alimentare il tuo gatto con cibo a basso contenuto di carboidrati e evita, se possibile, il cortisone. Controlla la glicemia del tuo micio una volta al mese.
Circa il 25% dei gatti che hanno raggiunto la remissione utilizzando questo protocollo, ha una ricaduta e richiede di nuovo insulina (cause frequenti sono ipertiroidismo o attacchi di pancreatite). Pertanto, è importante che mantieni il tuo kit per diabete ben fornito. In tal caso potrai reagire immediatamente ricominciando a seguirei il protocollo. È importante sottolineare che, prima reagisci ad una ricaduta, più è probabile che il micio ritorni in remissione.
Più a lungo un gatto ha avuto il diabete, meno è probabile che possa andare in remissione, ma è importante comunque seguire il protocollo per mantenere la glicemia del gatto in valori il più possibile normali e garantirgli una vita più sana.